"Non so bene perché, ma c'è qualcosa nell'orso che induce ad amarlo"
J. O. Curwood

martedì 8 luglio 2008

Il ritorno di mamma orsa

Riporto in questo post un articolo del mio amico Ferdinando Mercuri pubblicato su "Il Tempo":

ORTONA DEI MARSI: È tornato a farsi sentire, e vedere con una certa frequenza, il plantigrado nella Valle del Giovenco. È dell'altra sera una scorribanda negli orti delle abitazioni all'immediata periferia del centro abitato di Ortona dei Marsi.

Ma già da qualche giorno la sua presenza era stata segnalata da alcuni anziani della frazione di Santa Maria Maddalena, che lo avevano visto a più riprese nei pressi delle fontane del piccolo agglomerato che conta non più di una ventina di abitanti. Quasi sicuramente, giurano quanti hanno visto il plantigrado l'altra sera ad Ortona, deve trattarsi di Generoso: l'orso che da qualche hanno ha eletto a proprio habitat la Valle del Giovenco e il territorio di Ortona in particolare. Ma non ha disdegnato anche qualche puntatina sull'altro versante del Giovenco, nella zona di Venere. L'incontro ravvicinato con l'animale lo ha fatto prima Angelo, che da Ortona, percorrendo una stradina interna, cercava di raggiungere l'abitato di Santa Maria Maddalena. L'orso si è parato davanti alla sua macchina, mentre usciva da un anfratto, alzandosi sulle due zampe. Poi l'abbaiare dei cani ha richiamato l'attenzione di altre persone, che hanno visto l'orso che si allontanava, guadagnando la strada verso il bosco. Dell'avvistamento sono state interessate anche le guardie del Parco. Appena un paio di giorni fa, invece, era stata segnalata la presenza di un'orsa con due piccoli, partoriti agli inizi di quest'anno. Potrebbe trattarsi di Gemma, l'orsa che gironzolava tra i pollai di San Sebastiano dei Marsi fino a quando, quattro anni fa, non si ritirò a fare la madre di altri due orsacchiotti. Di Gemma dallo scorso anno non si sapeva più nulla, invece eccola ricomparire a fine autunno nel Sagittario (era stata descritta molto ingrassata, forse gravida), da qui la bella notizia che rincuora molti amanti degli orsi, dell'avvistamento nella zona del bivio di Aschi, lungo la provinciale 17 Pna, mentre attraversava con i suoi due piccoli orsacchiotti.
Insomma, la vita degli orsi continua nella Valle del Giovenco.

Ferdinando Mercuri

1 commento:

nat ha detto...

Finalmente solo belle notizie!