"Non so bene perché, ma c'è qualcosa nell'orso che induce ad amarlo"
J. O. Curwood

martedì 15 aprile 2008

JJ3: Ecco la prima dichiarazione dell'ormai ex misistro Pecoraro Scanio

In Svizzera, come in Baviera per l'orso Bruno, è stata assunta una decisione sbagliata e irrazionale che rende più difficile la reintroduzione di un animale che ha sempre abitato l'areale alpino".
"Anche nel caso di JJ3 - ha dichiarato il ministro - l'Italia si era mossa subito: avevamo, tra le altre cose, offerto alla Svizzera supporto di uomini e mezzi per raggiungere l'obiettivo di salvaguardare l'orso. Avevamo dato disponibilità a riprenderlo, si poteva spingerlo verso aree meno frequentate. Insomma si poteva fare altro. Si doveva evitare di abbatterlo!". "Tutelare le specie simbolo della biodiversità - ha concluso Pecoraro - è un obiettivo che tutti i Paesi debbono condividere ma per raggiungerlo serve dialogo e non chiusure. L'Italia comunque è determinata e proseguirà in questa direzione. Ma è evidente che questi animali necessitano di tutela in ambito transfrontaliero. E l'Europa si deve porre questo problema".

Buongiorno, Alfonso...non sembra di esserti svegliato un pò troppo tardi?!
Soprattutto vorrei sapere quali sono state queste proposte citate dal ministro dato che nessuno ne ha parlato finora, l'unica proposta è stata quella della fossa degli orsi di Berna...ma di proposte italiane non se ne sono proprio sentite (almeno ufficialmente!). Per il fatto poi di riprenderselo, gli unici che potevano erano quelli dell'Adamello Brenta che però se ne sono riccamente lavati le mani.
Ecco che parte il circo dei "se" e dei "ma".....

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Pecoraro Scanio? Evito commenti

Anonimo ha detto...

Mi demintico sempre la firma..

claudio

Anonimo ha detto...

Bastava cacciare un po di soldi .. e si poteva salvare .. peccato che quando servano davvero nn ci siano mai ... quando invece si tratta di aumentarsi lo stipendio ci sono sempre ...
Bru

Anonimo ha detto...

"Per il fatto poi di riprenderselo, gli unici che potevano erano quelli dell'Adamello Brenta che però se ne sono riccamente lavati le mani"

Secondo me non è che se ne sono fregati, se lo rimprendevano come finiva la storia? Come jurka finiva! E poi figurati se JJ3 se ne sarebbe stato buono. E poi.. finiamola questa storia questi orsi non sono SOLO Trentini, sono EUROPEI!!! Sono partiti sì dal e grazie al contributo del Trentino, ma DOVREBBERO essere un patrimonio di TUTTI, ma questo discorsi pochi lo capiscono anzi i miei concittadini dicono "cosa ce ne facciamo di 20-30-40 orsi!" (proiezioni future!) ma 'zzo... il Trentino deve essere il trampolino di lancio, non una "gabbia" per far bella mostra di wilderness ai turisti!!!



Enzo, va che non ce l'ho con te eh ;) è un discorso generale

Misty

OrsoBruno ha detto...

Misty, tu sai meglio di me che l'accusa nei confronti dell'Adamello Brenta non è del tutto infondata. Non dico che gli orsi sono SOLO del Trentino, d'altronde i finanziamenti del Life ursus erano europei, anzi, dovremmo proprio iniziare a pensare "in rete europea" per poter proteggere questi animali, però devi ammettere che il PNAB era l'unico nei paraggi che avrebbe potuto provare a fare qualcosa. Ieri sono stato sul sito del Parco, della storia di JJ3 non ce n'è traccia. La reclusione poi è stata immediatamente scartata come alternativa dato che il Trentino si sta ancora leccando le ferite per la questione Jurka, un altro orso non avrebbe sicuramente giovato a Dellai & Co. Cmq se ce lo avessero chiesto JJ3 l'avremmo potuto adottare noi... :)
La morte non è una soluzione, poteva essere fatto di più...e prima

Anonimo ha detto...

Che poteva essere fatto di più e prima sono pienamente d'accordo.

Per quanto riguarda Dellai & co, lascia perdere.. erano e sono troppo impegnati con le elezioni passate e quelle future di ottobre.. solito discorso.

Misty

nat ha detto...

Pecoraro ? Lui non è un'animale, non potrà mai capire.....