"Non so bene perché, ma c'è qualcosa nell'orso che induce ad amarlo"
J. O. Curwood

martedì 29 gennaio 2008

In Tirolo gli orsi vaganti potranno essere abbattuti

Potranno essere uccisi anche nella regione austriaca del Tirolo eventuali orsi vaganti, come avvenne l'anno scorso in Baviera al celebre Bruno, il plantigrado fuggito dal parco trentino dell'Adamello - Brenta ed abbattuto in Germania tra le proteste degli animalisti. Lo ha deciso il governo regionale.
In tempo per l'imminente avvio della primavera, con l'uscita degli orsi dal letargo invernale e con l'ipotesi di nuovi sconfinamenti dal parco trentino dove da anni è in atto il piano di ripopolamento Life Ursus, gli amministratori regionali hanno stabilito che gli orsi che dovessero causare problemi, potranno essere individuati, catturati ed, eventualmente, abbattuti da specialisti. Per giungere alla decisione estrema occorrerà il placet di varie istanze locali, dall'Avvocato dell'ambiente, all'Ombudsman per la tutela degli animali, al Capo Guardacaccia regionale.
I proprietari delle riserve di caccia e dei pascoli non potranno opporsi all'abbattimento dei plantigradi, come avvenne invece l'anno scorso quando Bruno venne graziato proprio dal proprietario di un fondo, trovando poi la morte qualche settimana dopo in un bosco della Baviera.

Senza Parole

''La proposta del Tirolo e' sconcertante''. Questa la reazione del Wwf espressa in una nota, in cui gli ambientalisti spiegano: ''Anche se l'uccisione di un orso dovesse essere frutto di una decisione congiunta tra piu' soggetti, rimane una soluzione incomprensibile perche' negherebbe di fatto tutti gli sforzi di conservazione di questa specie finora compiuti''. Per il Wwf la convivenza con l'orso e' possibile, funzionale alla conservazione della biodiversita', utile per il turismo ed il rilancio dell'agricoltura di montagna, e con semplici accorgimenti si possono ridurre di molto i danni a colture e cose. Ma, afferma il Wwf ''va gestita con l'aiuto di tutti ed i nostri avvocati dell'orso possono essere un utile strumento che contribuisce a migliorare il rapporto uomo-orso. Per questo l'ipotesi avanzata dal Tirolo ci lascia esterrefatti''.

Fonte: ANSA.it

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ah ecco.. dalla foga e dalla rabbia non avevo visto questo thread.

Sono profondamente amareggiata, scoraggiata, delusa.

La razza nociva siamo noi, non loro.

Fratello orso resisti. Ti voglio bene

Misty

Drachetto ha detto...

Un servizio e' andato in onda pure sul TG1 delle 20 stasera. Spero possa servire come ampia cassa di sensibilizzazione.