"Non so bene perché, ma c'è qualcosa nell'orso che induce ad amarlo"
J. O. Curwood

lunedì 28 aprile 2008

Una buona notizia per gli orsi sloveni

La Corte Costituzionale Slovena ha bloccato gli abbattimenti di orsi bruni, circa un centinaio l' anno, da parte dei cacciatori. Lo rende noto la Lega anti vivisezione (Lav) in un comunicato. ''In Slovenia - si legge nella nota - gli orsi bruni vengono tranquillamente abbattuti dai cacciatori. Ora, finalmente, la Corte Costituzionale ha bloccato gli abbattimenti, almeno fino alla regolarizzazione della legge (direttiva europea 92/43 'Habitat' che assicura alle popolazioni di orso bruno, Ursus Arctos, rigorosa protezione su tutto il continente europeo) e di tutti gli atti conseguenti''. ''Confidiamo - conclude Massimo Vitturi, responsabile del settore caccia e fauna selvatica della Lav - che anche la Repubblica Slovena adegui le proprie norme, istituendo una rigorosa tutela delle popolazioni di Orso Bruno presenti sul suo territorio e che in tutta Europa non si ripetano piu' atti scellerati, come quelli che hanno visto coinvolti Jurka ed i suoi figli, dettati piu' da paure insensate degli esseri umani che da atteggiamenti di reale pericolosita' degli orsi''.

Fonte: (ANSA)

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Finalmente anche la Slovenia stà istituendo una più rigorosa politica di protezione a favore degli orsi.
Questo lascia ben sperare che per il futuro ci sia un incremento di orsi,in naturale dispersione,alla ricerca di nuovi territori ,verso nord -ovest : Tarvisiano,Carnia, e verso l'Austria a nord.
Questo aumenterebbe significativamente quel flusso di esemmplari -che comunque esiste da anni-,dalla Slovenia verso l'Italia e l'Austria,(dove la situazione degli orsi presenti sembra essere molto critica).
Saluti a tutti.

Mc.Cam ha detto...

Speriamo che venga mantenuta e rispettata questa legge di tutela!
Un saluto :-)
Mac

Alessandro ha detto...

Speriamo anche che i beoti italiani a caccia di pietanze proibite ed esclusive la smettano di frequentare i ristoranti Sloveni che cucinano l'orso.