"Non so bene perché, ma c'è qualcosa nell'orso che induce ad amarlo"
J. O. Curwood

venerdì 30 marzo 2007

Knut, ma non staremo esagerando?

Oggi, dopo gli ennesimi servizi ai telegiornali di tutte le reti, ho deciso di dire basta. Basta con le canzoncine, basta con i pupazzetti, con i video su you tube, con i blog e i siti a lui dedicati, con le prime pagine sui giornali e i trattamenti da star. Knut ha veramente rotto! Ma non me la prendo con il povero cucciolo, lui non ha nessuna colpa, è solo nato in una Germania che sta impazzendo per un orso polare. Mi sembra assurdo, quasi un isteria di massa. E la cosa più terribile e che i pochi che si rendono conto che il povero Knut se continua così avrà dei seri problemi vengono additati come pazzi. Quanti animali che diventano celebrità si ritrovano poi a subire conseguenze terribili come depressione e disadattamento, per non parlare del fatto che Knut sarà un adulto di qualche tonnellata e che una volta solo ed abbandonato dalla folla sarà un orso triste che avrà contatti solo con i suoi guardiani. Knut non doveva meritare la morte ma neanche questa terribile commercializzazione. Il cucciolo di orso fra qualche mese probabilmente sarà dimenticato da tutti e come con i personaggi dei reality diremo "Knut?!.....Chi è Knut?"

4 commenti:

Otto ha detto...

Come ti ho risposto da me (grazie per la visita), se il circo mediatico servisse a sensibilizzare la gente, ormai vaccinata a tollerare sofferenze e maltrattamenti di ogni tipo (non solo agli animali), allora non sarebbe necessariamente un male.
Purtroppo la maggior parte della questione (ivi compresa la bruttissima bambina tedesca con la sua canzoncina) è solo business e bypassa completamente il cuore del problema. Chi dovrebbe o potrebbe occuparsi di informare seriamente la gente, animalisti compresi, non si dimostra in grado di fare altro che sollevare una baracconata dello stesso calibro, se non peggiore. Insomma, siamo messi male.

Ilaria ha detto...

Purtroppo infatti al solo odore di soldi e guadagno ormai riusciamo ad attaccarci a qualsiasi cosa ... boh ...

Enzo... ha detto...

gli animalisti avevano detto di abbattere il cucciolo solo per questioni etologiche, chissa cosa avrebbero proposto se avessero saputo la fine ingrata di Knut? Temo che l'orsetto farà la stessa fine dei vari animali prestati al cinema. Sapaete che gli scimpanzè "prestati" al cinema da adulti diventano estremamente violenti con gli uomini? Temo che la stessa sorte potrà accadere a Knut. E sappiamo tutti quanto possa essere letale un orso...

Otto ha detto...

Questioni etologiche o no, anche la loro incapacità di gestire la questione da un punto di vista mediatico ha portato a questo... almeno, secondo me.